Comunità, inclusione, sussidiarietà, competenze

Solidarietà è saper stare insieme, costruire ricchezza collettiva impiegando bene il tempo che ciascuno mette a disposizione per fare comunità. La storia dell'Umbria è fatta di solidarietà e di comunità, l'associazionismo ed il volontariato ne sono le fondamenta necessarie per vivere bene nei piccoli paesi e nelle grandi città. Su queste fondamenta dobbiamo costruire insieme, valorizzare le specializzazioni e fare in modo che anche la sussidiarietà sia uno dei mattoni su cui progettare il nostro futuro di collaborazione e sostegno. Quella sussidiarietà che è la “mano” dello Stato a supporto dell'iniziativa dei cittadini e delle imprese, delle comunità ed è la capacità dei diversi attori di agire in sinergia. Fare rete significa rispetto e fiducia reciproca, la stessa idea di solidarietà che insieme a comunità, specializzazione e sussidiarietà sono le radici antiche che oggi meglio rappresentano l'idea di innovazione sociale. Fare rete è anche creare e rendere disponibili “beni comuni” a cui il territorio può attingere come la conoscenza diffusa, la disponibilità di competenze qualificate, la presenza di imprese fornitrici di servizi o di tecnologia, un ambiente sociale che premia i comportamenti non opportunistici, un governo del territorio che favorisce l’integrazione tra gli attori. Fare rete significa infine che le singole imprese diventano complementari le une con le altre e accumulano specializzazioni produttive, abilità, conoscenze e tecnologie che producono valore principalmente dentro la rete e allo stesso tempo riducono i costi della grande quantità di transazioni commerciali dentro e fuori la rete. Servono idee innovative che non lascino le iniziativa dei singoli e delle associazioni isolate, dimenticate, poco visibili. Serve il contributo di tutti in termini di visioni, di proposte, di suggerimenti, di esperienze, da parte di chi vive l'Umbria, il suo territorio e la sua gente, per fare in modo che la solidarietà sia un volano di sviluppo e non solo un paracadute sociale.

Comunità, inclusione, sussidiarietà, competenze

Avere il Wi-Fi nei treni regionali ed intercity

Purtroppo il collegamento ad internet è disponibile solo su Frecciarossa ed Italo... che non ci sono in Umbria.
Poter avere il collegamento Wi-Fi gratuito anche su treni regionali ed intercity, sarebbe davvero utile a turisti, pendolari ed a chi va a Roma/Milano per lavoro.
Ormai il collegamento Wi-Fi è una cosa essenziale.
Altrimenti, in alternativa, bisognerebbe almeno migliorare la copertura UMTS delle linee ferroviarie.... more »

Voting

50 votes
Active

Comunità, inclusione, sussidiarietà, competenze

Telelavoro : risparmio e produttività

Trovare il modo di agevolare le imprese che scelgono il telelavoro, in proporzione al numero di ore effettuate.

Questo vale soprattutto per i lavoratori della conoscenza: http://www.egovnews.it/articolo/14286/L-innovazione-parte-dalle-persone-dal-lavoro-e-dai-lavoratori-della-conoscenza

La svizzera ha già fatto molto in questo senso: http://www.economiesuisse.ch/it/PDF%20Download%20Files/dp08_HomeOffice_i.pdf... more »

Voting

41 votes
Active

Comunità, inclusione, sussidiarietà, competenze

Scuola connessa - Connective School

Nel XXI secolo, come ha definito anche l'Unione Europea, una delle key competences da sviluppare e padroneggiare è quella elettronica e digitale (digital competence) .
La capacità di saper utilizzare strumenti come desktop, notebook, tablet, smartphone con competenza e non solo per imprinting o esperienza casuale.
Saper interagire in spazi virtuali conoscendo le possibili applicazioni e supporti a cui ricorrere per... more »

Voting

26 votes
Active

Comunità, inclusione, sussidiarietà, competenze

Un piano per l'alfabetizzazione digitale

L'alfabetizzazione digitale è la condizione necessaria per consentire la costruzione delle Comunità Intelligenti previste dall'Agenda Digitale e quindi la partecipazione attiva dei cittadini, superando i divari sociali e culturali, di genere, di generazione.
Accanto all'impegno per lo sviluppo della Banda Larga nel territorio regionale, è necessaria la disseminazione di luoghi pubblici che siano insieme punti assistiti... more »

Voting

36 votes
Active

Comunità, inclusione, sussidiarietà, competenze

Sviluppare il modello dell'open innovation

La Regione deve favorire la connessione delle iniziative di innovazione e delle competenze delle imprese, supportarne lo sviluppo con un uso efficace dei fondi comunitari, e avviando sperimentazioni di open innovation, in cui si riconosce il valore dell'integrazione come base dello sviluppo del territorio e la formazione sulle pratiche di gestione dell'innovazione e delle comunità come nutrimento essenziale della crescita... more »

Voting

7 votes
Active

Comunità, inclusione, sussidiarietà, competenze

Una Regione per i giovani

La Regione deve avere come primario obiettivo quello di sviluppare, valorizzare ed orientare le competenze dei giovani. Come? connettendo le reti delle università, dei parchi tecnologici e delle imprese, favorendo e supportando il trasferimento tecnologico e l'avvio di nuove iniziative imprenditoriali e di nuove forme di organizzazione del lavoro, più idonee alle nuove caratteristiche dei lavoratori della conoscenza,... more »

Voting

15 votes
Active

Comunità, inclusione, sussidiarietà, competenze

Experience Lab: il performing media per l'innovazione sociale

L'obiettivo è quello di promuovere le potenzialità dell'innovazione digitale in relazione alle comunità per la valorizzazione dei territori e l'inclusione sociale. Per l'innovazione sociale.
Si tratta di progettare ed attuare interventi innovativi di comunicazione pubblica interattiva e partecipativa, coniugando comunicazione web e azioni nel territorio, secondo le poetiche e le politiche del performing media: giocare... more »

Voting

41 votes
Active

Comunità, inclusione, sussidiarietà, competenze

Identità digitale "social" per i cittadini

Usare l'identità "social" (di Google, di Facebook, di Twitter, ecc.), che i cittadini già hanno, anche per l'accesso ai servizi di e-government. Migliora drasticamente la fruibilità dei servizi online rispetto all'uso delle carte di identità elettroniche e delle carte regionali dei servizi, abbassando la soglia di ingresso ai servizi, aumentandone l'uso e riducendo i costi di supporto. Non comporta diminuzione della sicurezza... more »

Voting

6 votes
Active

Comunità, inclusione, sussidiarietà, competenze

Collegare in larga banda sedi Università tra Perugia e Terni

Collegare in fibra ottica le sedi dell'Università di Perugia
ed in particolare la tratta Perugia-Terni, ma anche le altre sedi ove possibile.

Le applicazioni connesse alla ricerca richiedono un consumo elevato di banda, e quindi potrebbero essere una delle prime possibili applicazioni della rete pubblica regionale in larga banda.

[idea emersa il 12/03/2013 durante la discussione nell'incontro di presentazione dell'agenda... more »

Voting

11 votes
Active

Comunità, inclusione, sussidiarietà, competenze

Sviluppare una strategia regionale x Cloud computing e Sicurezza

Sviluppare una strategia regionale per il Cloud computing, partendo dall'offrire servizi alla PA sul territorio regionale ma offrendo anche servizi gratuiti o a prezzi ridottissimi alle "start-up" ed alle piccole/piccolissime imprese, compreso accompagnamento verso queste nuove possibilità offerte dalla tecnologia.

In connessione al Cloud, attivare una iniziativa regionale per aiutare tutti gli enti sul tema della... more »

Voting

8 votes
Active

Comunità, inclusione, sussidiarietà, competenze

Datacenter unitario per tutta l'Umbria

Consolidare in un Datacenter unitario, anche sfruttando il "cloud ibrido", tutti i server di Regione, Sanità, Comuni, Università, ecc allargando la Community Network regionale ex art.10 l.r. n.8/2011

Guardare anche al riuso di esperienze già in corso su Datacenter e Cloud nelle regioni vicine (tra cui Marche e Toscana).

[idea emersa il 12/03/2013 durante la discussione nell'incontro di presentazione dell'agenda... more »

Voting

27 votes
Active

Comunità, inclusione, sussidiarietà, competenze

Spingere sul "riuso" tra gli enti pubblici ed in altri ambienti

Spingere sul riuso tra gli enti pubblici ma anche tra ambienti diversi (enti, scuole, sanità, privati, ecc), anche strutturando un apposito team inter-istituzionale dedicato.

Riusare non solo il software, ma sopratutto le migliori pratiche (applicandole anche ad ambiti diversi) proprio per sviluppare le "reti di conoscenza".

[idea emersa il 12/03/2013 durante la discussione nell'incontro di presentazione dell'agenda... more »

Voting

14 votes
Active

Comunità, inclusione, sussidiarietà, competenze

Valorizzare i migliori progetti open source CCOS già finanziati

La Regione Umbria ha investito molto attraverso la l.r. n.11/2006 sulla pluralità informatica.

Occorre valorizzare i migliori progetti open source già finanziati dalla Regione tramite il CCOS, diffondendone i risultati presso altri enti e ad altre scuole, sostenere in maniera strutturata il processo di trasferimento delle conoscenze.

[idea emersa il 12/03/2013 durante la discussione nell'incontro di presentazione... more »

Voting

8 votes
Active

Comunità, inclusione, sussidiarietà, competenze

"Fare rete" nella ricerca finanziamenti EU del settore digitale

Attivare modalità strutturate per "fare rete" nella ricerca dei finanziamenti europei del settore digitale, dato che l'ICT è quota ormai rilevante di tali finanziamenti.

 

[idea emersa il 12/03/2013 durante la discussione nell'incontro di presentazione dell'agenda al Dipartimento di Matematica ed Informatica dell'Università di Perugia]

Voting

11 votes
Active