Comunità, inclusione, sussidiarietà, competenze

Spingere sul "riuso" tra gli enti pubblici ed in altri ambienti

Spingere sul riuso tra gli enti pubblici ma anche tra ambienti diversi (enti, scuole, sanità, privati, ecc), anche strutturando un apposito team inter-istituzionale dedicato. Riusare non solo il software, ma sopratutto le migliori pratiche (applicandole anche ad ambiti diversi) proprio per sviluppare le "reti di conoscenza". [idea emersa il 12/03/2013 durante la discussione nell'incontro di presentazione dell'agenda ...more »

Submitted by
Add your comment

Voting

14 votes
Active

Comunità, inclusione, sussidiarietà, competenze

Attivare l'esperienza della comunità open source per "fare rete"

La comunità open source ha una lunga storia di collaborazione a distanza su progetti complessi, ovvero "dalla cattedrale al bazaar". Oggi è essenziale, per arrivare ad attivare una vera “Crescita digitale” a livello locale, riuscire a “fare comunità” e “fare rete” per lavorare insieme anche a distanza sfruttando le tecnologie, per dialogare riguardo esperienze e prassi in una logica di scambio reciproco e fruttuoso. ...more »

Submitted by
Add your comment

Voting

5 votes
Active

Comunità, inclusione, sussidiarietà, competenze

Attivare una "comunità di costruttori di reti" in Umbria

Prevedere dei "focal point" (persone di riferimento) in ogni ente pubblico ed attore privato interessato, a cui possa rivolgersi chiunque altro voglia attivare una "rete" inter-istituzionale e/o pubblico-privato, ovvero identificare e formare delle persone che sia possibile reperire in un elenco pubblico regionale sul web e che poi si facciano carico di far circolare la notizia all'interno del proprio ente o azienda. ...more »

Submitted by
Add your comment

Voting

0 votes
Active