Comunità, inclusione, sussidiarietà, competenze

Scuola connessa - Connective School

Nel XXI secolo, come ha definito anche l'Unione Europea, una delle key competences da sviluppare e padroneggiare è quella elettronica e digitale (digital competence) .

La capacità di saper utilizzare strumenti come desktop, notebook, tablet, smartphone con competenza e non solo per imprinting o esperienza casuale.

Saper interagire in spazi virtuali conoscendo le possibili applicazioni e supporti a cui ricorrere per compiere determinate attività partendo dall'ambiente scolastico.

Un primo e vero passo per aiutare i giovani discenti a comprendere la realtà digitale, condividere informazioni, utilizzare applicazioni per svolgere ricerche, esplorare spazi apparentemente conosciuti sono solo una parte delle attività che si possono realizzare.

Una scuola connessa ha disponibilità di notebook, netbook o tablet per ogni alunno o coppie di studenti. Ogni aula avrà una connessione wifi, cavi con adsl o fibra ottica a cui gli studenti possono connettere i dispositivi elettronici che utilizzano a scuola.

Questo dovrebbe avvenire in ogni spazio scolastico, dando la possibilità ai docenti di usufruire di strumentazioni polifacetiche rispetto alla carta e all'ardesia.

I docenti potrebbero realizzare lezioni aumentate o "augmented" in base alle proprie competenze, mentre gli studenti riuscirebbero così a contribuire concretamente alla creazione e condivisione del proprio sapere secondo la teoria del Connectivism and Connective Knowledge.

La proposta è tanto di carattere comunitario, di inclusione sociale, ma anche di tipo culturale, volta a migliorare la qualità della vita e sostenere l'educazione scolastica.

Tags

Voting

26 votes
Active
Idea No. 18