Campaign: Comunità, inclusione, sussidiarietà, competenze

L’Università e la firma grafometrica

La firma grafometrica è quel particolare tipo di firma elettronica avanzata (FEA, prevista dal Codice dell'Amministrazione Digitale), che è il risultato del rilevamento dinamico dei dati calli-grafici (ritmo, pressione, velocità, inclinazione della penna, movimento, ecc.) ottenuta dalla firma di un individuo, tramite una penna elettronica, su di un dispositivo anch’esso elettronico.

In campo universitario se si pensasse ad un verbale elettronico di esame in PDF, che possa es-sere pre-caricato sul PC/tablet del docente, il giorno della sessione d’esami, con l’elenco di tutti gli studenti iscritti alla sessione, ecco che, al termine del singolo esame, il docente potrebbe registrarvi il voto assegnato allo studente, apporre, nello spazio dedicato, la propria firma gra-fometrica e invitare lo studente ad apporre la sua sullo spazio a lui dedicato, ricostruendo così la dinamica attuale, con la firma del docente e dello studente sul verbale cartaceo, ma demate-rializzando completamente il processo, senza alcun uso di carta.

Una volta apposte le firme il verbale dovrà essere sincronizzato con i server di back-office, dai quali potrà essere immediato spedito verso la e-mail dello studente e, se disponibile, verso una eventuale applicazione (APP per smartphone) di “libretto elettronico” dello studente, così da in-tegrare quest’ultimo con gli esiti della prova superata, siglata anche dal docente.

 

Dott. Massimo Gagliardi

Dott. Raffaele Capasso

Submitted by

Tags

Voting

40 votes
Active
Idea No. 84